Fare o non fare marketing? Questo è un dubbio o una necessità?

I clienti non entrano dalla tua porta e se entrano non acquistano. Magari chiedono informazioni, provano i prodotti, li toccano, li osservano ma… poi escono per non tornare più.

Dove sbagli? Dove vanno a finire?

Probabilmente tornano a casa e acquistano con una semplice pressione del dito sul loro smartphone.

Le conseguenze sono fatali: la tua impresa fa sempre meno soldi, rischi di fallire e di veder cestinati tutti i tuoi sacrifici.

Fare o non fare marketing?

La sorte della tua azienda, così, finisce per incidere anche sulla tua vita privata. Il nervosismo e le preoccupazioni regnano sovrane e si riversano sulla famiglia e sui rapporti sociali, sempre più tesi. Il destino della tua azienda diventa il tuo tarlo.

È ancora possibile rincorrere traguardi verso la serenità?

Assolutamente sì, ma…

Occorre tenere a mente che è necessario cambiare e adattarsi ad un mondo che è estremamente globalizzato, ma che sta riscoprendo i valori e i vantaggi della dimensione locale.

Sarebbe però errato pensare che la tendenza di acquisto possa subire un’inversione di rotta e ritornare allo shopping nelle botteghe di quartiere. Un tuffo nel passato non è possibile e il ritorno al retail avverrà con condizioni e specificità nuove.

Gli acquisti di impulso saranno sempre di meno, a favore di una scelta sempre più ragionata basata sulle informazioni reperibili nei punti vendita locali e sul web (i cosiddetti touch point).

È il momento del NetRetail, in cui la fa da padrone una strategia sinergica tra online e offline che tenga conto della customer experience, elemento di differenziazione altamente incisivo per il brand.

L’assenza di una strategia ben pensata che integri armoniosamente online e offline rende difficile la valutazione la gestione della customer journey. Seguire il cliente dal primo punto di contatto fino al momento della vendita è complesso, ma sempre più essenziale (vai al mio articolo)

Devi comprendere la mentalità dei tuoi clienti, il loro modo di pensare. Devi ascoltarli e comunicare con loro, per poi offrirgli il valore di cui hanno bisogno. Sono disposti a dirti tutto ciò di cui hai necessità, se tu sei disposto ad ascoltarli veramente. Il “viaggio” della “shopping experience” inizia proprio da lì!

Ci sono molti strumenti che ti possono aiutare a raggiungere i tuoi clienti e a dialogare con loro. Sono mezzi a portata di tutti, ma che se non utilizzati con sapienza e cognizione di causa non portano da nessuna parte.

Puoi fare tutto da solo, ma senza una consopevolezza del posizionamento della tua impresa sul mercato, la profonda conoscenza degli strumenti, le competenze e un bagaglio di esperienze sarà difficile arrivare lontano.

Per avere successo serve sapere cosa fare e dove andare.

Prima di iniziare il tuo “viaggio” nell’era della trasformazione digitale delle imprese è indispensabile essere consapevoli di cosa è necessario adottare per dotarsi di un modello di business sostenibile e vincente.

Vuoi sapere cosa occorre veramente alla tua azienda?

Fai questo test, ti serviranno solo 10 minuti per ottenere una maggiore consapevolezza sull’impatto che ha attualmente la tua azienda/brand sul mercato.

Inizia da qui