Negli anni 80 ho vissuto la mia prima esperienza imprenditoriale con una concessionaria di auto.

Il margine di guadagno allora proveniva maggiormente dalla vendita del prodotto ed i servizi collegati, come l’assistenza in officina, erano orientati al pareggio.

Un piccolo introito aggiuntivo veniva dalle commissioni finanziarie e dai servizi di messa in strada.

Bei tempi direbbe qualcuno della mia età!

Oggi il mercato è piuttosto diverso data la grande offerta di prodotto, con l’uso di strumenti informativi in rete e la forte influenza dei social network.

Per questi motivi è in corso una trasformazione del modello di business delle attività commerciali fisiche.

Il futuro dello spazio di vendita, che negli USA è già una realtà chiamata “bricks&clicks“*, sarà quello di essere convertito ad esposizione sensoriale, unitamente ad un alto grado di umanizzazione del click informatico.

Le aziende di vendita al dettaglio dovranno evolversi in creatori di servizi per la personalizzazione del prodotto e per l’assistenza nel pre e post vendita.

Non più presentatori di prodotto e di offerte speciali collegate ad esso, basate sul prezzo.

Una forte componente per l’offerta dedicata di servizi sarà la perfetta conoscenza del cliente ed un dialogo personalizzato con esso, centrato ad un’attenta interpretazione di desideri ed esigenze.

Il valore aggiunto (ossia il guadagno….) arriverà dalla fornitura di servizi e non dal ricavo della vendita dei prodotti in se.

Questo sarà l’orientamento primario del business del negozio.

In attesa di layout orientati alla Netretail, della diffusione delle piattaforme di intelligenza artificiale e del lancio imminente della rete 5G, se sei alla testa di un’impresa del retail, entra in contatto con il nostro mondo di Sistema Shopping®.

Il commercio nel punto vendita fisico di prodotti tradizionalmente di massa è morente, anche se è possibile ancora presidiare il mercato con azioni di Marketing di Prossimità (leggi l’articolo).

Viva il commercio nel negozio fisico innovativo!

 

(*) Bricks & Clicks deriva da Brick & Mortar, definizione tecnica che indica i negozi fisici (mattoni e calce). Con l’introduzione della parola Click si indicano i nuovi concept degli spazi di vendita che adottano l’uso della tecnologia in rete nel processo di vendita.